Le casette in legnoTutte le informazioni che ti servono: guida all'acquisto.

Le casette in legno sono oramai le protagoniste incontrastate di qualsiasi giardino che si rispetti. Le vediamo spesso nelle aree erbose, in quegli habitat naturali dove appaiono come regine e donano un senso di bellezza molto evidente. Ma perché tra le tante soluzioni che le ditte propongono, molta gente è più favorevole alle casette in legno piuttosto che a quelle realizzate con altri materiali? Vediamo i benefici di questi incantevoli elementi non solamente esteticamente favorevoli per l’aspetto di un giardino ma anche comodi rifugi dove appoggiarsi per un lavoro fai da te o dove trascorrere semplicemente qualche ora in completo relax.

Perché preferire casette di legno piuttosto a quelle in altro materiale

Non c’è ombra di dubbio, il legno è caldo, accogliente, regala un notevole effetto scenografico all’ambiente e le casette in legno ne sono la prova evidente. Bellissime esteticamente, conferiscono all’habitat dove vengono ubicate un piacevole senso di relax e poi hanno tanti pregi da non sottovalutare minimamente.
Innanzitutto il legno trattiene il calore dell’esterno e quindi rende le casette fresche ed idonee a contenere anche conserve alimentari o cibi che si vogliono conservare per l’inverno.
Le casette di legno infatti, oltre ad abbellire l’ambiente possono essere utilizzate sia come capanno degli attrezzi che come spazio adatto per conservare.
Il legno infatti, ha un isolamento termico eccellente rispetto ai mattoni o al calcestruzzo.
Non è raro che una casetta in legno venga acquistata per donare un aspetto regale al proprio giardino, proprio come se fosse una piccola dependance: infatti è sbagliatissimo pensare ad una casetta in legno solo come ad un ripostiglio o un capanno per gli attrezzi.
Il legno è un materiale molto stabile ed ha una rigidità inferiore rispetto al cemento inoltre, anche se può apparire strano, il legno è antincendio e si mantiene intatto al contrario del laterocemento che tende a collassare se il metallo contenuto al suo interno, si surriscalda.
Una casetta in legno mantiene sempre integro ciò che contiene perché ha la grande proprietà di proteggere dalle intemperie e specialmente se si usa ottimo legno pregiato, la casetta si mantiene inalterata nel tempo e soprattutto sempre robusta e duratura.
Oggi il legno con cui vengono realizzate le casette è trattato dalle aziende in modo ineccepibile e non consente la formazione di condense o muffe.
Fattore da non dimenticare specialmente per chi ci tiene ad avere un mondo ecosostenibile è che il legno è una materia rinnovabile e naturale, quasi come fosse un elemento vivo.
Le casette in legno, indipendentemente dalla loro funzione, sono un toccasana per la salute anche se ci si vive per poche ore al giorno, anche se è doveroso ricordare che in commercio esistono graziosissime casette in legno dove si può tranquillamente soggiornare e pernottare.
Il legno rilascia all’ambiente aria sana e rigenerata e non provoca dispersioni di agenti allergenici o tossici.
La casetta in legno è assolutamente silenziosa e permette di non venire disturbati dai rumori esterni ma ha anche la funzione di attutire i rumori che si provocano effettuando un lavoro fai da te o usando attrezzi come la sega elettrica.

Quale tipo di casetta in legno acquistare

Le aziende produttrici di casette in legno offrono una miriade di modelli, dai più grandi ai più piccoli, ma prima di acquistare quella che fa al caso vostro dovete naturalmente, valutare alcuni elementi fondamentali.
Se la casetta che volete far installare è di piccole dimensioni, non ci sono regole particolari da seguire ed il montaggio avviene molto celermente. Inoltre, la casetta è facilmente trasportabile. Se avete la fortuna di possedere un manto erboso abbastanza ampio attorno alla vostra villetta, non esitate ad acquistare una casetta di legno di grandi dimensioni.
Le casette di legno di medie o grandi dimensioni sono graziosissime e donano al paesaggio circostante un tocco rupestre di inestimabile bellezza.
Pensate che una casetta del genere può diventare un’ottimo rimedio se si hanno ospiti improvvisi o un rifugio comodo per chi vuole restare qualche giorno nel silenzio più assoluto, magari per ragioni di studio, perché deve elaborare una tesi o per vari motivi lavorativi.
Queste casette di legno vanno arredate in maniera rustica, magari con tappeti orientali e con comodi sofà sui quali sprofondare per attimi di puro comfort.
Naturalmente è possibile effettuare un impianto elettrico ed uno idrico perché si presume che abbiate un pozzetto per l’acqua o potete collegarvi all’impianto della vostra abitazione principale.
Quindi, possedendo le utenze avrete la possibilità di collocare un computer, un frigorifero, un televisore e tutte quelle comodità che ci sono generalmente in un’abitazione.
Queste casette sono dotate di deliziosi patii proprio come quelle case stile americano molto artistiche e romantiche.
In prossimità del patio potete piantare simpatiche piante come il glicine o altre piante rampicanti e ricadenti che una volta cresciute, doneranno alla casetta di legno un aspetto piacevole e caratteristico.
Insomma, avrete a disposizione una casa vera e propria che abbellita con complementi d’arredo adatti, diventerà un rifugio di valore inestimabile che ogni componente della famiglia vorrebbe rendere suo.
Sedie a dondolo di vimini, vasi particolari e un romantico dondolo, completeranno l’opera.

Qual’è l’iter burocratico per costruire una casetta in legno di medie e grandi dimensioni?

Se una piccola casetta in legno ubicata nel vostro giardino non comporta nessun tipo di problema, per far collocare una casetta di dimensioni maggiori c’è un preciso iter da seguire a volte noioso ma decisamente necessario.
Innanzitutto bisogna dire che non tutti i comuni hanno le medesime regole anche se in linea di massima, la normativa è uguale per la maggior parte delle regioni.
In primis dovete possedere un terreno edificabile, sia se si tratti del terreno che circonda la vostra villetta, sia che si tratti di un terreno periferico.
Il primo passo da compiere e quello di trattare con le autorità locali che manderanno sul posto personale qualificato per valutare la situazione. Molte volte per questione di normative è necessario diminuire le dimensioni della casetta in legno e ovviamente prima di acquistarla, accertatevi che le misure siano quelle stabilite dal comune di appartenenza.
Solo l’autorità locale può decidere le dimensioni e soprattutto il materiale con cui verrà realizzato il tetto della casetta.
Ci vogliono solitamente tempi abbastanza lunghi ma una volta che il comune avrà stabilito le regole da ottemperare, potete procedere tranquillamente all’acquisto della vostra casetta di legno.
Per l’acquisto della casetta Cos Legnami potrà fare un sopralluogo e vi consiglierà sul modello da scegliere anche se la decisione principale sarà sempre la vostra.
Cos Legnami provvederà ad interpellare un geometra che si occuperà delle varie incombenze e ci renderemo garanti presso le autorità locali.
Quando ci occuperemo dell’installazione della casetta in legno, avremo bisogno di determinate condizioni, come ad esempio lo spazio necessario per i mezzi di trasporto che possono arrivare anche a 17 metri di lunghezza.
Occorrono poi muletti, piccole gru e tutti gli attrezzi necessari per trasportare i pannelli in legno.
Una volta che la vostra casetta è stata ubicata nel posto prescelto, provvederemo a rifinire il legno utilizzando prodotti e vernici antimuffa, antibatteri e resistenti al fuoco ed ai raggi UV.

La scelta delle pareti della casetta in legno è molto importante

Esistono varie tipologie di pareti da far installare sulla vostra casetta di legno quindi, per qualsiasi informazione, contattateci, poiché ognuna di esse ha delle caratteristiche particolari.

Le pareti a tronco tondo vengono realizzate prevalentemente con pino nordico che è un legno massiccio e varia tra i 170 e i 250 mm. Quando si costruisce, i tronchi sono già pronti per il montaggio perché dotati di piccoli incastri. Ci premureremo non solo di impregnare questo tipo di legno con del liquido specifico ma predisporremo un vano dove andare a collocare l’impianto elettrico.

Le pareti a tronco squadrato sono realizzate con legno massiccio di abete nordico ed il loro spessore varia tra i 70 ed i 140 mm. Questo legno ha le medesime caratteristiche del pino nordico ed anch’esso viene trattato con un impregnante e viene costruito un vano adatto a contenere l’impianto elettrico.

La parete invece è doppia quando la struttura porta una sorta di intercapedine formata da tronchi quadrati di 70 mm di spessore e le caratteristiche sono identiche agli altri legni.

La parete squadrata invece ha uno spessore di 180 mm dalla parte esterna e di 114 dalla parte interna. Il legno che si utilizza è l’abete nordico.

La manutenzione della casetta in legno

Cos Legnami tratta i pannelli di legno con particolari vernici già prima di montarli. Tuttavia nel corso degli anni è necessaria una rinfrescata alla casetta e, se è piccola, ci si può affidare alle proprie capacità per riverniciarla o per qualsiasi altro piccolo intervento di manutenzione.
Abbiamo visto che il legno delle casette ha innumerevoli pregi ma visto che la casetta si trova in aperta campagna, può essere soggetta agli attacchi di nemici naturali come tarme, coleotteri ed altro tipo di insetti.
Inoltre, specialmente se la casetta di legno è usata solo in situazioni particolari ed è poco arieggiata, bisogna stare attenti all’umidità, che potrebbe formarsi benché il legno sia stato trattato.
Il trattamento con impregnante traspirante a base di acqua è stato fatto già durante la posa in opera e ha rafforzato la casetta contro i raggi solari, il fuoco e le piogge. Ciò non toglie che specialmente la manutenzione esterna va effettuata almeno ogni tre anni ma naturalmente, tutto dipende dalla zona dove si trova e dalle condizioni climatiche.
L’interno della casetta, invece, non necessita di manutenzione tranne le normali pulizie che si effettuano quando la si apre, specialmente se dopo molto tempo.
Per quanto riguarda i piccoli interventi di ordinaria amministrazione, potete benissimo provvedere con il fai da te tranne se ci sono situazioni particolari, caso in cui è meglio far intervenire un esperto del ramo. Un nostro tecnico provvederà a riparare il guasto.

Contattaci

per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio